Gli Artisti Del Beat Onto Jazz Festival - Doctor 3

Doctor 3

DOCTOR 3 nasce nel 1997. La formazione, seppur inedita, può contare su una profonda conoscenza reciproca, umana e musicale, una sorta di "sintonia" che costituisce il carattere del gruppo. Rea e Pietropaoli hanno debuttato insieme nel "75 con il "Trio Di Roma" (con Roberto Gatto), in seguito hanno condiviso molte esperienze, tra le quali quella con "Lingomania"...

Details

  • Page views: 12695
  • Date created: 2013-05-17
  • Last updated: 2013-05-19
2002 - doctor3.jpg

DOCTOR 3 nasce nel 1997. La formazione, seppur inedita, può contare su una profonda conoscenza reciproca, umana e musicale, una sorta di "sintonia" che costituisce il carattere del gruppo. Rea e Pietropaoli hanno debuttato insieme nel "75 con il "Trio Di Roma" (con Roberto Gatto), in seguito hanno condiviso molte esperienze, tra le quali quella con "Lingomania". Pietropaoli e Sferra hanno maturato la loro intesa con lo "Space Jazz Trio" di Enrico Pieranunzi, un gruppo che in circa dieci anni di storia ha ottenuto innumerevoli riconoscimenti. Il loro primo CD, "The Tales Of Doctor 3", registrato per la V.V.J., ha la peculiarità di affiancare, alla musica, dei racconti fantastici che ne descrivono il percorso in forma di viaggio. Questo CD ha ottenuto il "Premio Arrigo Polillo" indetto dalla rivista specializzata "Musica Jazz" come "Miglior Disco Italiano" del '98. Nel '99 esce il loro secondo lavoro discografico: "The Songs Remain The Same" (V.V.J.) , che consegue dalla rivista "Musica & Dischi" il riconoscimento di "Miglior Disco" nella categoria "Jazz". Nel '99 e nel 2001 la classifica del "Top Jazz" della rivista "Musica Jazz" vede affermarsi Doctor 3 come "Miglior Gruppo o Orchestra Italiano". Nel novembre '99 sono invitati al Festival Jazz di Pechino. Nel gennaio 2001, all'interno di una "Italian Jazz All Stars", si esibiscono alla Town Hall di New York riscuotendo un notevole successo di pubblico e di critica. Nel 2001 pubblicano "Bambini Forever" (V.V.J.), il loro terzo CD, e "Live And More" (V.V.J.), allegato al numero di dicembre della rivista "Musica Jazz". DANILO REA pianoforte Nasce a Vicenza il 9 agosto 1957. In tenerissima età si trasferisce a Roma dove si diploma in pianoforte presso il conservatorio di S.Cecilia. Nel '75 debutta con il Trio Di Roma (Enzo Pietropaoli e Roberto Gatto). Tra le collaborazioni concertistiche e discografiche, ricordiamo quelle con Chet Baker, Lee Konitz, Steve Grossman, Bob Berg, Phil Woods, Michael Brecker, Art Farmer, Billy Cobham, Aldo Romano, Tony Oxley, Dave Liebman, Bobby Hutcherson, Joe Lovano, Curtis Fuller, Kenny Wheeler, John Scofield, Randy Brecker. E" molto richiesto anche nell"ambiente pop dove vanta un curriculum tra i più prestigiosi: Mina, Domenico Modugno, Pino Daniele, Claudio Baglioni, Gianni Morandi, Fiorella Mannoia, Renato Zero, Riccardo Cocciante e molti altri. Nell' '89 ha preso parte, come solista, all"opera di Roberto De Simone "Requiem per Pierpaolo Pasolini", rappresentata al Teatro S.Carlo di Napoli sotto la direzione di Zoltan Pesko. Tra i gruppi con cui ha collaborato ricordiamo Lingomania (miglior gruppo italiano del "Top Jazz" "87). Ha dato concerti in Francia, Inghilterra, Austria, Svizzera, Turchia, Olanda, Spagna, Finlandia, Norvegia, USA, Canada, India, Senegal e Cina. Nel 2000 esce il suo CD di piano solo: "Lost In Europe" (V.V.J.). ENZO PIETROPAOLI contrabbasso Nato a Genova il 29 settembre 1955. Dal '61 vive a Roma, dove debutta professionalmente con il Trio Di Roma (Danilo Rea e Roberto Gatto) nel '75. Ha collaborato con molti gruppi tra i quali: il Trio di Enrico Pieranunzi (miglior gruppo italiano del "Top Jazz" "88 e "89 ), il gruppo Lingomania (miglior gruppo italiano del "Top Jazz" "87 ), i vari progetti di Enrico Rava tra cui il CD Rava/Fresu "Shades Of Chet" che ha conseguito il premio Top Jazz come "Miglior Disco '99". Come sideman ha suonato e inciso al fianco di molti musicisti significativi come Chet Baker, Lester Bowie, Woody Shaw, Kenny Wheeler, Bob Berg, Michael Brecker, Lee Konitz, Archie Shepp, Phil Woods, Toots Thielemans, Richard Galliano, John Abercrombie, John Scofield, Joe Pass, Pat Metheny, Ginger Baker, Han Bennink, Billy Cobham, Kenny Clarke. Ha preso parte a molte manifestazioni internazionali in Italia, Germania, Francia, Svizzera, Spagna, Austria, Gran Bretagna, Belgio, Danimarca, Olanda, Lussemburgo, Canada, U.S.A, Senegal, Israele, Cina, Etiopia, Kenia. La sua discografia comprende circa 60 incisioni. Come leader ha realizzato 4 CD : "Orange Park" gala record '89 (con Paolo Fresu-Maurizio Giammarco-Enrico Pieranunzi-Danilo Rea-Umberto Fiorentino-Roberto Gatto), "To" sentemo '92 (con Enrico Rava e il Quartetto d"archi "Insieme Strumentale di Roma"), "Stolen Songs" splasc(h) '98 (con Maria Pia De Vito-Battista Lena-Glauco Venier-Roberto Dani) e "Urban Waltz" V. V. J. 2000 (con "Pietropaoli Modern Syncopators" ; Gabriele Mirabassi-Marcello Sirignano-Marcello Di Leonardo). FABRIZIO SFERRA batteria Nato a Roma il 9 novembre 1959. Nel '79 inizia la sua attività professionale con il "West Trio", insieme al fratello Aldo. Negli anni seguenti si afferma sulla scena jazzistica a fianco di prestigiosi musicisti italiani e stranieri tra i quali: Chet Baker, Lee Konitz, Johnny Griffin, Toots Thielemans, Pat Metheny, Joe Pass, Kenny Wheeler, Massimo Urbani, Maurizio Giammarco, Giovanni Tommaso, Franco D"Andrea, Rita Marcotulli, Antonello Salis. Dall' '83 al '92, con Enzo Pietropaoli, fa parte dello Space Jazz Trio di Enrico Pieranunzi. Questo trio, nel '88, è al primo posto nel referendum indetto dalla rivista Musica Jazz come "Miglior Gruppo Italiano". Ha tenuto concerti in Germania, Francia, Danimarca, Olanda, USA, India, Singapore, Cina. Ha al suo attivo circa trenta incisioni a fianco di musicisti italiani e stranieri. Svolge attività didattica presso la "Accademia Romana Di Musica". Da: "The Tales Of Doctor 3" (un CD/racconto) L"incontro è fissato da tempo, il piano di viaggio é stato preparato meticolosamente. Il repertorio, le tonalità dei brani, l"indirizzo stilistico sono stati discussi con grande passione, anche perché così, poi, sconvolgere radicalmente il tutto risulterà ancor più piacevole. Daltronde non potrebbe accadere diversamente. Buon viaggio....

Power by Vsmart Extensions